Table './app_webeuroholding/users_hash' is marked as crashed and should be repairedTable './app_webeuroholding/users_hash' is marked as crashed and should be repaired Gli Italiani di Euroholding - Arriveremo ad investimenti di 100 milioni di Euro in costruzioni e tessili
Search:
Istoric News Furnizori Jobs Contact
română italiano english
Euroholding Euroconstruct Europrefabricate - prefabricate din beton IMP TRAVEL Europroducts Monlandys IMP Romania Netex
 
EUROHOLDING
 
» Despre noi
» Dosar de presă
» Contact

» Istoric
» News
» Furnizori
» Jobs
» Links


Achizitii proiecte





Complex rezidential Timisoara - Villaggio Mediterraneo
 

Dosar de presa

Ian Feb Mar Apr Mai Iun Iul Aug Sep Oct Noi Dec
2011
2010
2009
2008
2007
2006


Gli Italiani di Euroholding - Arriveremo ad investimenti di 100 milioni di Euro in costruzioni e tessili
Ziarul Financiar, 2008-04-18
http://www.zf.ro/companii/italienii-de-la-euroholding-vom-ajunge-la-investitii-de-100-de-milioane-de-euro-in-constructii-si-textile-3096020/

Gli italiani di Euroholding: Arriveremo ad investimenti di 100 milioni di euro in costruzioni e tessili
Ziarul Financiar, 18 aprile 2008
Luca Serena, il presidente Euroholding: I progetti saranno sviluppati con fondi propri e crediti bancari. Noi abbiamo risentito effetti negativi della crisi internazionale e continueremo ad investire in progetti immobiliari. Siamo proprietari di piu’ di 1,5 milioni di metri quadrati in tutto il paese.
Il gruppo italiano Euroholding, attivo nell’industria delle costruzioni, tessili e immobiliari, raggiungerà quest’anno la soglia di 100 milioni di euro nello sviluppo delle attività dall’entrata nel mercato nel 1994.
Euroholding, che opera soprattutto nella zona di Banat, è entrato l’anno scorso nel mercato di Bucarest, dove aveva una presenza abbastanza scarsa negli anni precedenti, con il rilevamento della società Marcora Constructii, filiale locale del gruppo italiano Marcora, scrive la rivista mensile Business Construct, che apparirà nel 24 aprile.
Il gruppo comincerà quest’anno un programma di investimenti pari a 20 mil. euro per realizzare progetti di costruzione chiavi in mano, dallo studio di fattibilità fino alla costruzione vera e propria.
‘Quest’anno sarà il piu’ importante per le società del gruppo, perché inizieremo degli investimenti pari a 20 milioni di euro, i maggiori saranno attirati dalle società con attività in costruzioni Euroconstruct, Europrefabricate e Europroducts, pero’ investiremo anche in una nuova fabbrica di tessili’, ha dichiarato Luca Serena, il presidente Euroholding.
Del gruppo fanno parte anche le società I.M.P. Romania di Timisoara, che produce tessuti nontessuti ed ovatta per l’industria dell’arredamento e per il settore tessile, e Netex di Bistrita, che produce tessuti nontessuti per l’industria auto e dell’arredamento, geotessili, confezioni o materiali filtranti. Fra i piu’ importanti clienti di Netex c’è Dacia, parte del gruppo francese Renault.
Il gruppo ha previsto per il 2008 un fatturato di 170 miliardi di euro, in aumento con circa il 15% rispetto allo scorso anno, nelle condizioni in cui nel 2007 è stato realizzato un aumento solo del 5%, a causa del consolidamento delle societa’ del gruppo.
‘Continueremo l’integrazione della società di costruzioni Marcora nel gruppo e allargheremo l’attività dell’azienda di progettazione Eurodesign, dopo il parteneriato con la società Favero&Milan. Vogliamo creare delle sinergie tra le società del gruppo, perché è piu’ vantaggioso poter realizzare progetti chiavi in mano’, dice Serena. Eurholding ha rilevato l’anno scorso Marcora Constructii, la filiale locale del gruppo italiano Marcora, il valore della transazione essendo stimato a circa 12 milioni di euro, e quest’anno Eurodesign, la società di architettura e progettazione del gruppo, ha venduto il 40% alla società italiana Favero&Milan.
Il fatturato delle due società di costruzioni Euroconstruct e Marcora Constructii è arrivato l’anno scorso a circa 60 milioni di euro, fra cui Marcora ha generato affari di 12-13 milioni di euro.
Gli italiani investiranno nella costruzione di una nuova fabbrica di prefabbricati a Timisoara e di una nuova sede logistica di Euroconstruct, nonche’ nell’allargamento dell’attività con aggregati e calcestruzzo, con l’apertura di una nuova cava di ghiaia.
‘E’ un vantaggio il fatto che non acquistiamo materiali di construzione dai terzi, perché possiamo ridurre il tempo di esecuzione di un lavoro e avere maggiore qualità’, spiega il presidente del gruppo. Europrefabricate detiene attualmente due unità di produzione a Targoviste e a Timisoara.
‘Chiuderemo l’attuale fabbrica e sposteremo l’unità di produzione in un’altra zona, perche l’attuale terreno non ci permetteva piu’ allargarci’, spiega Serena.
Europrefabricate stima per quest’anno un fatturato di 30 milioni di euro, in aumento con il 20% rispetto allo scorso anno. Tra i piu’ importanti clienti della società ci sono le reti di ipermercati Kaufland, Real o Billa. Il gruppo ha anche un’officina di produzione di carpenteria in PVC e alluminio e un’officina di confezioni metalliche, attraverso la società Eurologistica.
Euroconstruct, la società con la maggior parte del fatturato del gruppo, è stata costretta a rinunciare l’anno scorso ad un progetto perché non aveva trovato forza di lavoro sufficiente.
‘A causa della crisi di lavoratori abbiamo rinunciato ad un progetto per la costruzione di un centro commerciale, dove avevamo bisogno di qualche centinaia di lavoratori. Quest’anno abbiamo partecipato alla borsa dei posti di lavoro organizzata dal Ministero del Lavoro a Roma, pero’ abbiamo trovato solamente 50 lavoratori per venir a lavorare. Questa iniziativa da parte del governo è lodevole, pero’ non credo che possa essere una soluzione reale per coprire la carenza di lavoratori’, sottolinea Serena.
Tra i piu’ importanti progetti in cui è coinvolta la società c’è il show-room Ferrari da Bucarest, un parco logistico ad Arad, un albergo a Cluj dove il valore dell’investimento è pari a 25 milioni di euro e un progetto residenziale con quattro palazzi a Constanta. Pero’ l’azienda continua ad avere una carenza di forza di lavoro e sta prendendo in considerazione la presentazione a sviluppatori di alcuni progetti costruiti solamente da materiali prefabbricati.
‘Le leggi romene non facilitano ancora l’assunzione di lavoratori stranieri, percio’ stiamo pensando di investire nella modernizzazione e aumento delle capacita’ di produzione di prefabbricati, per poter offrire soluzioni complete per progetti. Ad esempio, un centro commerciale fatto da prefabbricati potrebbe essere costruito con l’aiuto di 20-30 persone, invece di 200 persone che sarebbero necessarie per un lavoro costruito in modo tradizionale’, dice Serena.
Il gruppo Euroholding ha attualmente 1.300 dipendenti nelle dieci società, tra cui la maggior parte sono nell’attività di costruzione e progettazione, raggruppata in sei società. Euroholding ha utilizzato Romania come piattaforma di investimento per estendersi sul mercato di materiali di costruzione in Bulgaria. Nel 2006, il gruppo ha investito circa 6 milioni di euro per l’apertura di una fabbrica di prefabbricati, e nel 2007 la capacità di produzione sarà raddoppiata grazie ad un aumento della domanda. Euroholding prende in considerazione l’allargamento delle operazioni anche in paesi come Serbia o Ucraina, nel settore delle costruzioni, mediante la rappresentanza romena.
Monlandys, la divisione di investimenti del gruppo Euroholding, comincerà nei prossimi due-tre anni dei progetti immobiliari in cui investirà circa 60 milioni di euro. Il
primo progetto, denominato Mediterraneo, consiste nello sviluppo di un complesso
residenziale con 80 ville a Timisoara, dopo un investimento di 16 milioni di euro. Un
altro progetto residenziale a Timisoara include due palazzi in una zona centrale e
attirerà un investimento di 12 milioni di euro. Il piu’ grande progetto sarà avviato il
prossimo anno nella città Deta, ubicata sulla via tra Timisoara e Serbia, dove sarà
sviluppato un parco logistico ed industriale ed una zona residenziale. Il progetto attirerà
un investimento di circa 30 milioni di euro.
‘I progetti saranno sviluppati con fondi propri e crediti bancari. Noi abbiamo risentito
effetti negativi della crisi internazionale e continueremo ad investire in progetti
immobiliari. Siamo proprietari di piu’ di 1,5 milioni di metri quadrati in tutto il paese’,
dice Serena. Finora gli investimenti del gruppo sono arrivati a circa 80 milioni di euro.
La società di progettazione e management Eurodesign, parte del gruppo italiano
Euroholding, ha attirato dopo un aumento di capitale una nuova società italiana nel
gruppo, Favero&Milan, che è diventata azionista con una partecipazione del 40%.
L’azienda, fondata nel 2007, sta puntando quest’anno ad un fatturato di almeno 3
milioni di euro, in aumento con il 50% rispetto al 2007, tra i progetti dell’azienda
essendo anche uno sviluppo di tipo misto con una superficie di 40.000 mq (Office
Center Forza Rossa) o un complesso residenziale con circa 350 appartamenti a
Timisoara, sviluppato da Cefin Real Estate.
L’azienda sta realizzando il design per un centro logistico della società Lidl in
Romania, che sarà ubicato all’uscita da Bucarest, sull’autostrada verso Pitesti e sarà
formato da spazi di stocaggio con una superficie di 45.000 mq e due palazzine uffici.
‘Eurodesign è stata creata portando degli ingegneri e architetti dalla società
Euroconstruct, nel momento in cui ha cominciato a svilupparsi il mercato immobiliare e
l’esigenza per servizi di progettazione e management di progetto è aumentata
moltissimo’, spiega Serena.
Favero&Milan ha sedi in Italia, a Venezia, Milano e Napoli, in Germania, a Colonia, in
Cina, a Pechino, e oltre 900 progetti internazionali nel portafoglio.
‘Abbiamo cercato di attrare un partner che sia gia’ forte e che abbia esperienza nel
campo, per poter cominciare a lavorare per progetti di grandi dimensioni. La società ha
attualmente 25 dipendenti e vogliamo arrivare a 35 dipendenti entro la fine dell’anno,
con l’apertura di una sede anche a Bucarest’, dice Serena.
A seguito della transazione, l’architetto Maurizio Milan l’amministratore delegato di
Favero&Milan diventerà vice-presidente della Eurodesign.
‘Abbiamo ritenuto che la Romania abbia raggiunto il livello giusto per poter sollecitare
servizi di progettazione ai piu’ alti standard di qualità. La progettazione intelligente
favorisce permanentemente il progresso e puo’ migliorare la qualità della vita’, ha
dichiarato Milan.
Tra i progetti realizzati da Favero&Milan, che ha piu’ di 100 dipendenti, c’è la nuova
torre delle Arti di Milano, il Centro Italo-Cinese SIEEB per l’ambiente e l’energia di
Pechino, Cina; le nuove piste e strutture di servizio degli aeroporti di Venezia ed
Ancona Falconara, il centro per servizi, commercio e trascorrere il tempo libero Nola di
Napoli, Hotel NH-Laguna Place di Venezia o la sede Diesel di Londra.
Euroholding fa parte del gruppo italiano Industrie Maurizzio Peruzzo (I.M.P.), fondato
50 anni fa, che riunisce circa 28 aziende e 24 fabbriche.
Nel 1995 gli italiani hanno rilevato la società di costruzioni Euroconstruct, listata a Borsa al momento, e ha completato l’offerta di servizi fondando altre aziende con attività in produzione, progettazione e lavori di logistica: Europrefabricate, Eurodesign, Eurologistica ed Europroducts. Ulteriormente, Euroconstruct è stata delistata nel 2006.
Che cosa detiene Euroholding
La società Euroconstruct, rilevata nel 1995 dal gruppo italiano, insieme alla società di costruzioni Marcora hanno realizzato l’anno scorso un fatturato totale di 60 mil. euro.
Il produttore di materiali di costruzioni Europrefabricate investirà quest’anno nella costruzione di una nuova unità di produzione a Timisoara, per poter affrontare l’aumento della domanda di prefabbricati sul mercato.
Europroducts allargherà quest’anno l’attività con aggregati e calcestruzzo, con l’apertura di una nuova cava di ghiaia.
La società di progettazione e project management Eurodesign, parte del gruppo italiano Euroholding, ha attirato dopo un aumento di capitale una nuova società italiana nel gruppo, Favero&Milan, che è diventata azionista con una partecipazione del 40%.
Monlandys, la divisione di investimenti del gruppo Euroholding, comincerà nei prossimi due ani tre progetti immobiliari in cui investirà circa 60 milioni di euro.
Euroholding investirà nell’aumento delle capacità di produzione delle società I.M.P. Romania di Timisoara, che produce tessuti nontessuti ed ovatta per l’industria dell’arredamento e per il settore tessile, e Netex di Bistrita, produttore di tessuti nontessuti per l’industria auto.

Table './app_webeuroholding/users_hash' is marked as crashed and should be repaired
 
19/07/2011
  Anuntul de incheiere proiect Europroducts - Programul Operaţional Sectorial „Cresterea Competitivitatii Economice” co-finanţat prin Fondul European de Dezvoltare Regională „Investiţii... » citeste tot
04/05/2011
  IMP Romania – anunt informare publica pentru acord mediu - ANUNŢ  PUBLIC       S.C. I.M.P. ROMÂNIA INDUSTRIAL CO S.A., cu sediul social în Chisoda, str. Calea Sagului,... » citeste tot
30/12/2010
  SC EUROPREFABRICATE SRL a derulat pe o perioada de 6 luni, proiectul „un loc de muncă mai sigur pentru angajați mai -   Proiect cofinanţat din Fondul Social European prin Programul Operaţional... » citeste tot

» mai multe stiri
  ©2018 Euroholding Group. Login